Comunicare la messa a disposizione di un appartamento ammobiliato a uso turistico

Comunicare la messa a disposizione di un appartamento ammobiliato a uso turistico

Coloro che gestiscono, in forma privata, fino a tre appartamenti turistici sono tenuti ad effettuare, prima dell'avvio della locazione, una formale comunicazione al Comune.

Scopo del procedimento è quello di censire le locazioni turistiche al fine di assoggettarle alla specifica disciplina regionale che differisce in termini sensibili rispetto a quella afferente le locazioni ordinarie.

Per locazioni inferiori o pari a 30 giorni, è obbligatorio effettuare una comunicazione in via telematica all'autorità di Pubblica Sicurezza entro le 24 ore dall’arrivo dei turisti. La comunicazione degli alloggiati non è necessaria quando si affitta per un periodo superiore ai 30 giorni, poiché in questo caso il contratto deve essere registrato presso l’Agenzia delle Entrate e la registrazione sostituisce la comunicazione.

Chi affitta appartamenti per uso turistico è inoltre tenuto a comunicare alla Regione, tramite il Comune di Cervia, i dati sulla consistenza ricettiva e sul movimento dei clienti secondo le modalità indicate nella scheda di rilevazione presenze.

Approfondimenti

Imposta di soggiorno

E' obbligatorio il pagamento dell' imposta di soggiorno per i pernottamenti  presso tutte le strutture ricettive  dal 1 aprile 30 settembre di ogni anno.  Coloro che affittano appartamenti ammobiliati per uso turistico dovranno censirsi presso l'ufficio tributi comunale per ottenere le credenziali, utili alla riscossione e al versamento dell'imposta.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 04/12/2020 15:05.53