Mod B1 Richiesta di saldo del contributo per l'immediato sostegno alla popolazione
(saldo)

Il servizio può essere attivato presentando tutta la documentazione prevista.

Le domande dovranno pervenire obbligatoriamente entro il 31 ottobre 2023.

Si precisa che sarà necessario caricare un file per ciascuna spesa dichiarata, contenente la copia dello scontrino/fattura.

Per verificare le spese ammesse e quelle escluse dal rimborso consultare gli approfondimenti presenti di seguito.

Approfondimenti

Spese Ammissibili

 COSTI AMMISSIBILI NEL LIMITE DI 5.000,00 euro


Per le finalità indicate nel presente modulo di richiesta, ovvero:


1 ripristino, anche parziale, dei danni all’abitazione principale, abituale e continuativa;


2 ripristino, anche parziale, dei danni ad una o più pertinenze dell’abitazione principale, abituale e continuativa;


3 ripristino, anche parziale, dei danni alle parti comuni di un edificio residenziale in cui è presente, alla data dell’evento calamitoso, almeno un’abitazione principale, abituale e continuativa;


4 ripristino di aree e fondi esterni necessari per l’accesso e fruizione dell’abitazione principale, abituale e continuativa o delle sue pertinenze;


5 interventi di pulizia e rimozione di acqua, fango e detriti dall’abitazione principale, abituale e continuativa, dal fabbricato e/o dalla relativa area esterna pertinenziale;


6 la sostituzione, o il ripristino, o l’acquisto di beni mobili distrutti o danneggiati ubicati all’interno della abitazione principale, abituale e continuativa, allo scopo di mitigare i più gravi disagi nella gestione degli aspetti correnti della vita quotidiana (tipologie da 11 a 16);
sono ritenuti ammissibili i giustificativi relativi alle seguenti tipologie di spesa:
1. Elementi strutturali
2. Finiture interne ed esterne
3. Serramenti interni ed esterni
4. Impianti: di riscaldamento, idrico-fognario (compreso i sanitari), elettrico, fotovoltaico, citofonico, diffusione del segnale televisivo, allarme, rete dati LAN, climatizzazione
5. Ascensore, montascale
6. Pertinenza
7 Area e fondo esterno necessari per l’accesso e fruizione dell’abitazione o delle pertinenze;
8 Pulizie e rimozione acqua/fango/detriti
9 Eventuali adeguamenti obbligatori per legge
10 Prestazioni tecniche (progettazione, direzione lavori, ecc.), comprensive di oneri riflessi (cassa previdenziale ed IVA) nei limiti del 10% dei lavori al netto dell’IVA, se necessarie in base alla normativa vigente in materia di edilizia e tecnica
11 Arredi presenti nell’abitazione
12 Elettrodomestici presenti nell’abitazione
13 Elettrodomestici presenti nelle pertinenze
14 Materiale didattico
15 Stoviglie e utensili di uso comune
16 Abbigliamento (nel limite del 10% del contributo spettante)

Spese NON ammissibili

 Esclusioni
 

Sono escluse le spese riguardanti:


a. danni a immobili di proprietà di una persona fisica o di un’impresa destinati alla data dell’evento calamitoso all’esercizio di un’attività economica e produttiva, ovvero destinati a tale data all’uso abitativo se la proprietà di tali immobili faccia comunque capo ad un’impresa;


b. danni ad aree e fondi esterni al fabbricato non direttamente funzionali all’accesso al fabbricato o alla fruibilità dello stesso o non funzionali ad evitarne la delocalizzazione;


c. danni ai fabbricati, o loro porzioni, realizzati in violazione delle disposizioni urbanistiche ed edilizie, ovvero in assenza di titoli abilitativi o in difformità agli stessi, salvo che, alla data dell’evento calamitoso, in base alle norme di legge siano stati conseguiti in sanatoria i relativi titoli abilitativi e salvo altresì quanto previsto all’articolo 19-bis “Tolleranza” della L.R. n. 23/2004 e s.m.i.;


d. danni ai fabbricati che, alla data dell’evento calamitoso, non risultino iscritti al catasto fabbricati o per i quali non sia stata presentata apposita domanda di iscrizione a detto catasto entro tale data;


e. danni ai fabbricati che, alla data dell’evento calamitoso, risultavano collabenti o in corso di costruzione;


f. danni ai beni mobili registrati.

In Comune di Cervia …

N.B.

Qualora si volesse trasmettere la richiesta cartacea con raccomandata o posta elettronica certificata utilizzare il Mod. B1 della Regione Emilia Romagna

Durata massima del procedimento amministrativo
90
Pagamenti
La presentazione della pratica non prevede alcun pagamento

Termini di presentazione
Moduli da compilare e documenti da allegare
MODULO B1 - richiesta di saldo
copia degli scontrini o fatture di spesa
(un file per ogni scontrino/fattura)
Fattura di spesa per redazione perizia
(se già richiesta)
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
Ultimo aggiornamento: 25/01/2024 13:08.25